You are here
Home > Spettacoli >

Giorgia. La cantante di “E poi” compie 49 anni

Giorgia

Giorgia

Alla lista dei tanti che hanno spento le candeline in casa, lontani da amici e parenti si aggiunge anche Giorgia.

«Poi ti svegli e c’hai 49 anni! da stanotte mi state inondando d’auguri con parole del cuore che già tutto mi appare migliore, grazie, grazie! e lo voglio dire: a presto abbracciarci».

GiorgiaHa scritto la cantante romana sul suo profilo Twitter, accompagnando il post con una sua foto tutta al naturale, pigiama, capelli arruffati, niente trucco. Il coronavirus ha cambiato molto della nostra quotidianità, condizionando e riscrivendo le nostre abitudini, introducendone di nuove. E così vale anche per i compleanni. Si festeggia in quarantena con l’aiuto della tecnologia che ci fa sentire più vicini tutti quei cari dai quali  bisogna ancora star lontani. Dirette social, brindisi online, videochiamate di gruppo e tanti, tanti messaggi, soprattutto se sei un personaggio famoso come Giorgia. La cantante che ha compiuto ieri 49 anni, di messaggi e dediche ne ha ricevute tantissime. A partire da quella della mamma, Elsa Giordano che le scrive “Auguri Giorgia, oggi la quarantena ci divide, ma ci rifaremo. Buon compleanno!”, quella del compagno Emanuel Lo, ballerino e musicista dal quale Giorgia ha avuto il figlio Samuel “Auguri Giorgia, voli qui voli lì voli sempre #prestocosì” è la dedica corredata da una foto in cui la cantante nuota con suo figlio.

Tantissimi gli auguri da parte di fan, amici e colleghi, da Jovanotti a Emma, Paola Turci che le scrive “Auguri pischellissima” e Claudio Coccoluto “Auguri super Giorgia”. Festeggiare il compleanno in quarantena non vuol dire essere soli, su Instagram (Profilo Giorgiaofficial) Giorgia ha condiviso il suo cin cin e i suoi balli scatenati sulle note di Bob Marley.

 

L’ artista

Giorgia, romana classe 1971, non è solo voce. Cantautrice, musicista e produttrice discografica, ha firmato più di 100 brani conosciuti e apprezzati in tutta Italia e all’estero. Billboard, nota rivista statunitense, l’ha definita una delle migliori cantanti di tutti i tempi:

 “la quarta voce più grande al mondo”.

GiorgiaCon un’estensione di 4 ottave e un vibrato eccezionale, la sua voce sin da quel Sanremo Giovani del 1993, sulle note della sua “Nasceremo” annunciava a tutti che era arrivata per restare. Tantissimi i primati. Nella storia del Festival di Sanremo, Giorgia è la prima concorrente alla quale è stato chiesto un bis, è stata la prima artista di musica leggera al mondo ad esibirsi nel Duomo di Milano e la prima artista al mondo a esibirsi in un concerto in diretta televisiva ai Fori Imperiali di Roma. Sono circa sette milioni le copie dei suoi album vendute solo in Italia, 12 album nella top-ten italiana, 5 dei quali al numero uno e 25 singoli top-ten, 5 dei quali classificatesi al primo posto. Giorgia ha partecipato quattro volte al Festival di Sanremo, ottenendo nella categoria Big, il primo, il terzo e il secondo posto. Nell’edizione di Sanremo 1995, che vinse, fu la prima cantante nella storia del Festival a conquistare quattro premi: Primo Posto Big, Premio della Critica, Premio Autori e Premio Radio e Tv. L’artista è tra i pochi cantautori romani ad aver vinto nella storia del Festival di Sanremo e la prima di genere femminile. Nella sua carriera ha vinto 14 Italian Wind Music Awards, l’MTV History Award, un Premio Lunezia, l’onoreficenza UniMarche di Musicultura e un Nastro d’argento, inoltre ha ricevuto anche una candidatura al David di Donatello.

 

Giorgia agli esordi e il successo

La carriera di Giorgia è lunga 27 anni, ricca di album, canzoni, collaborazioni ed eventi straordinari ma soprattutto, è fatta di emozioni. Invece di ripercorrerla tutta vogliamo dare spazio agli esordi, quei momenti decisivi in cui la sua voce e la sua musica hanno conquistato il pubblico, per non lasciarlo più.

Il primo disco in cui ascoltiamo la voce di Giorgia è del 1979, quando all’età di 8 anni registra con Cristina Montefiori un 45 giri intitolato Chiamatemi Andrea per la stessa etichetta (la Yep) che pubblicava i dischi del duo Juli & Julie di cui faceva parte il padre della cantante, Giulio Todrani. La formazione comincia a sedici anni, sotto la guida del tenore Luigi Rumbo, cantore della Cappella Sistina. Giorgia inizia a esibirsi nel circuito dei club di Roma con la band Io Vorrei la Pelle Nera e la Friends Acoustic Night, accrescendo la sua esperienza in un mix musicale che va dal jazz, il soul, il blues, il reggae e addirittura al rock.

La prima grande occasione arriva nel 1990, chiamata da Zucchero per registrare l’album Miserere, nel quale canta nei cori e a cui partecipa anche un giovanissimo Andrea Bocelli. La carriera di Giorgia inizia ufficialmente tre anni dopo quando debutta a Sanremo Giovani con il brano “Nasceremo”. Classificatasi prima, accede al Festival dell’anno successivo nella sezione Nuove proposte con una delle sue canzoni più famose e impegnative: “E poi”. Il brano, scritto da lei, Marco Rinalduzzi e Massimo Calabrese, nonostante le previsioni favorevoli, non vince e si classifica settimo. Nel 1995, dopo essersi esibita l’anno prima davanti al Papa in Vaticano insieme ad Andrea Bocelli, partecipa nuovamente al Festival di Sanremo. Quell’anno interpreta quello che sarebbe diventato uno dei suoi più grandi successi: “Come saprei” grazie al quale conquista la vittoria.

Da questo momento in poi la musica italiana brillava di una nuova luce, quella della stella Giorgia.

 

Leggi anche:

Luis Sepúlveda. Addio Allo Scrittore Che Lottava Per La Libertà

 

 

 

Lascia un commento

Top