You are here
Home > Cronaca >

Contagi: 5 regioni diventano arancione, Campania osservata speciale

contagi Covid-19 in Italia, foto che ritrae personale sanitario in corsia

I contagi in Abruzzo, Basilicata, Liguria, Tosca e Umbria spingono verso misure più restrittive, oggi si decide per la Campania.
A domare l’agenda politica è la situazione epidemiologica che, stando al monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di sanità con il ministero della salute è «complessivamente e diffusamente molto grave sull’intero territorio con criticità ormai evidenti in numerose Regioni/PA».

Aumentano i contagi e di conseguenza la pressione sul sistema sanitario nazionale. In tutte le regioni si registra un aumento dell’indice di contagio Rt, la situazione più allarmante è in Lombardia, dove il contatore segna 2.08. Tutte le altre si attestano sopra lì1 e dal rapporto settimanale si evince che «continua ad aumentare il numero di casi non riconducibili a catene di trasmissione note (74.967 questa settimana contro 49.511 la settimana precedente) che supera l’80% dei nuovi casi segnalati in alcune Regioni/Pa».

Sulla base dei dati disponibili, il Ministro della Salute Roberto Speranza è in procinto di firmare un’ordinanza per far traslare 5 regioni verso la zona arancione. La Provincia autonoma di Bolzano passerà alla rossa.

Contagi in Campania, oggi la decisione sul passaggio di colore

La Campania è rimasta osservata speciale per tutto il weekend e il verdetto, molto probabilmente, arriverà oggi. Nonostante voci di corridoio accennano a un passaggio verso la zona rossa, al momento non si esclude un viaggio verso la zona arancione, oppure di rendere rosse solo alcune aree.

Da tempo il Presidente della regione Vincenzo De Luca preme per adottare le misure più restrittive previste in tutta Italia, da affiancare  a un piano socio-economico. Tale messaggio si è rinnovato quando in Rete sono arrivate fotografie di assembramenti sul lungomare di Napoli: «stiamo assistendo in questi giorni in queste ore, a vicende intollerabili – ha dichiarato De Luca nel videomessaggio di venerdì – uno sciacallaggio mediatico senza precedenti sulla sanità campana, teso ad accreditare l’idea di manovre oscure messe in atto per nascondere la realtà; esempi di comportamenti scandalosi e irresponsabili sul piano delle competenze istituzionali e delle responsabilità personali. Sono clamorose e davvero insostenibili le immagini del lungomare di Napoli con assembramenti vergognosi e nella più totale assenza di ogni forma di controllo».

Ricordiamo che il metodo “a colori” per contenere il contagio in tutto il Paese si regge si 21 criteri che alimentano algoritmi e grafici. L’intenzione dell’esecutivo giallo-rosso, di concerto con le autorità dell’ambito sanitario è quello di applicare misure severe in queste settimane per scongiurare chiusure nel periodo natalizio, che darebbero un ulteriore fendente sia al sistema sanitario già al limite che ai consumi.

Fonte foto di copertina: Adnkronos

Lascia un commento

Top